Grafico 5X1000

 

 

La storia dei nostri 5 per mille …

i progetti finanziati con i 35.000 euro ricevuti

 

... la tua firma per continuare a sostenere i progetti

 

Vogliamo condividere con tutti voi quanto realizzato in questi anni grazie al contributo riconosciuto dall’Agenzia delle Entrate a titolo di 5 per mille.

Nel corso degli anni, abbiamo scelto di seguire il criterio della continuità e quello della equidistribuzione economica delle risorse a disposizione.

Pertanto, abbiamo sostenuto sempre gli stessi progetti e, nello specifico:

     - l’istruzione dei bambini africani ospiti del Cornel Ngaleku Children Centre (CNCC) in Tanzania;

      - l’assistenza agli anziani in Perù ospiti del villaggio degli anziani “Padre Ettore Salimbeni” in Apurimac.

Unica eccezione è rappresentata dall’utilizzo del 5 per mille 2007 redditi 2006: con una parte di esso, pari a 1.300,00 euro, abbiamo ultimato la copertura delle spese per la costruzione ed il funzionamento di un forno elettrico installato nel villaggio di Cotabambas in Perù, precedentemente finanziato attraverso contribuzioni volontarie.

 

 

Progetto di istruzione dei bambini africani

 

A partire dal primo riconoscimento del 5 per mille, la priorità dell’assegnazione ha riguardato il pagamento delle rette scolastiche e di tutte le spese di soggiorno dei bambini del Cornel Ngaleku Children Centre che, durante il periodo scolastico, vivono negli ostelli delle scuole in quanto il CNCC dista molti chilometri da quest’ultime.

Le spese di frequenza totali pro-capite ammontano a circa 400 euro annui e tale cifra comprende la retta scolastica, il vitto e l’alloggio per l’intero anno scolastico. Ovviamente, queste spese non comprendono quelle generali extra che consentono una vita serena e dignitosa di qualsiasi bambino.

Per approfondimenti clicca qui

 

 

Progetto di sostegno agli anziani peruviani

 

… E adesso passiamo ai più grandi.

Anche in questo caso, sin dal primo 5 per mille, la nostra attenzione non è mancata agli anziani abbandonati, ospiti del villaggio anche detto Aldea de Ancianos P. Héctor Salimbeni in Cotabambas. Ormai esso è una realtà: le casette edificate ed arredate e gli ambienti comuni (saletta di ricevimento, deposito-dispensa, cucina, sala da pranzo, dormitori, servizi e lavanderia) consentono, da un po’ di tempo, l’accoglienza e la completa assistenza dei vecchietti. Ultima realizzazione è stata la costruzione della cappella.

Allo stato attuale il progetto si può considerare praticamente ultimato.

Ad oggi è la prima struttura per gli anziani in stato di abbandono e, per il momento, l’unica esistente nelle tre Province Alte della Regione Apurímac (Grau, Antabamba e Cotabambas) che formano la Prelatura di Chuquibambilla.

Per approfondimenti clicca qui