Orfanotrofio Nyanza

Orfanotrofio St. Antoine (Nyanza/Rwanda)

Adozioni a distanza/Africa: Orfanotrofio St. Antoine (Nyanza/Rwanda)
Orfanotrofio St. Antoine (Nyanza/Rwanda)

Il centro nasce nel 1973 come orfanotrofio “CENTRE ST. ANTOINE”, grazie all’intervento del  missionariobelga Pierre Simons.

Nel novembre del 1988 passa sotto la gestione dei Padri Rogazionisti.

Nel corso degli anni sono nati diversi edifici: case alloggio per bambini e per bambine, aule di scuola materna, ecc.  

Il Centro è cresciuto tanto da poter accogliere più di 150 minori, dai 5 ai 20 anni.

Nel 1994, anno del genocidio, il centro St. Antoine, diretto da padre Vito Misuraca, prete diocesano e parroco di Kigali, ha visto la presenza di varie centinaia di bambini ed adulti, rifugiatisi al suo interno per scappare alla brutalità degli assalti Hutu.

Con la fine del genocidio e con gradualità, i bambini ospitati sono stati poco a poco reinseriti nelle famiglie di origine (qualora esistenti) oppure accompagnati all’autonomia.

Adozioni a distanza/Africa: Orfanotrofio St. Antoine (Nyanza/Rwanda)
Orfanotrofio St. Antoine (Nyanza/Rwanda)

Il centro, attualmente, accoglie più di un centinaio di bambini, dalla scuola materna (interna al centro) alla superiore (esterna). Per essi, sono sostenute le spese di vitto, alloggio, d’istruzione e sanitarie. Tutto ciò è possibile per i rogazionisti grazie al sostegno a distanza.

I padri, inoltre, sostengono anche ragazzi e ragazze presso le famiglie d’origine o in affido.

Durante il nostro viaggio di volontariato, avvenuto nell’autunno del 2010, abbiamo conosciuto il responsabile del centro (padre Eros Borile) e alcuni dei suoi collaboratori.

Progetto in corso

Per il progetto sono stati versati € 2.000,00   (a tutto il 30/07/11)
(donazioni di sostenitori)