Progetto della costruzione del Villaggio degli Anziani in Cotabambas (Apurimac/Perù)

Nel nostro viaggio in Perù del 2007 la volontaria Annamaria e i Padri Agostiniani ci avevamo parlato della situazione degli anziani della comunità di Cotabambas e dintorni e del loro desiderio di dare una risposta concreta.

A Natale del 2008, in una lettera di auguri, Padre Giovanni Boffelli (che diventa nostro referente in Perù, insieme ad Annamaria) scrive riguardo al progetto in cantiere:

…la nostra solidarietà quest’anno si chiama “Villaggio degli anziani P.Ettore Salimbeni”.

E’ passato un anno da quando lanciai l’idea di un centro di accoglienza per i nostri anziani, la categoria che con sempre maggior frequenza paga le conseguenze della povertà economica e di cuore, e il prezzo si chiama abbandono al proprio destino, mancanza di alimentazione, di cure, di assistenza, di amore.

Dopo un anno, l’idea è andata concretizzandosi e oggi è diventata un’area di circa 6 ettari, una spianata di 8000 “adobes” (mattoni di terra e paglia seccati al sole), un muro di contenzione lungo 60m e alto fino a 6 metri, sabbia e cemento, badili, picconi che scavano e spalano a tutto andare, la prima casa con stanza, cucina e bagno per il custode del villaggio e una sala di attesa che si avviano alla conclusione. Insomma il villaggio sta nascendo.

In seguito, tempo e fondi permettendo, verrà un deposito, la cucina, un salone per molteplici usi (refettorio, riunioni, feste, ecc.), stanze e servizi igienici per gli anziani, stanze e servizi per i volontari e gli ospiti, Cappella e infermeria, lavanderia e … pollaio.

Forse sarà incoscienza ma per me è fiducia nella Provvidenza: fino ad oggi sono stato aiutato dalla generosa solidarietà di parenti, amici, benefattori del mio paese; da parenti, amici e benefattori di Padre Ettore e da tanti altri anonimi quanto generosi sostenitori.

Il progetto richiede una “bella” somma da investire ma la Provvidenza non mi ha mai deluso.

Gesù ci ha arricchito facendosi povero, noi possiamo arricchire stando dal lato dei poveri…. 

Passano alcuni mesi e Padre Giovanni ci comunica le varianti del progetto, allegando alcune immagini.

Le casette per gli anziani saranno sostituite da un unico dormitorio formato da più appartamentini da due posti letto ognuno. La singola abitazione costa circa mille euro. Restano previste le strutture di uso comune (sala pasti, lavanderia, Cappella, giardino, ecc.) e sono inserite nel progetto anche piccole stanze per i volontari.

La  Aldea de Ancianos P. Héctor Salimbeni in Cotabambas diventa una realtà grazie anche ai sostenitori della Karibu Onlus e ai 5 per mille ricevuti negli anni.

Le casette edificate ed arredate e gli ambienti comuni (saletta di ricevimento, deposito-dispensa, cucina, sala da pranzo, dormitori, servizi e lavanderia) consentono, da un po’ di tempo, l’accoglienza e la completa assistenza dei vecchietti. Ultima realizzazione, la cappella.

Per il progetto sono stati versati

5 x 1000 anno 2007 redd. 2006

2.389,85 €

5 x 1000 anno 2008 redd. 2007

4.344,69 €

5 x 1000 anno 2009 redd. 2008

3.411,21 €

5 x 1000 anno 2010 redd. 2009

3.281,40 €

Totale 5 per mille 13.427,15 €
Donazioni di sostenitori (a tutto il 31/12/2018) 17.810,00 €
Totale versato 31.237,15 €


Con i 5 x 1000 versati, sono state realizzate parte delle opere civili, degli impianti ed acquistato del mobilio.

Il progetto è ultimato a tutto il 31/12/2012.

Donazioni di sostenitori: gli amici di Maria che hanno contribuito alla costruzione del Comedor (la sala da pranzo a lei intestata), le signore Annamaria e Maria Carmela di Bari, i fratelli Vitantonio e Giovanna di Bari, Maria Elena di Monopoli; il signor Armando che, in occasione della perdita di persone a lui care, ha coinvolto amici e parenti nel progetto.