5 per 1000 anno 2016

Casa della Speranza di Dodoma in Tanzania

Conosciamo la Casa della Speranza di Dodoma in Tanzania nel 2006 durante un viaggio presso le missioni delle suore Orsoline SCGA in Tanzania. Viviamo per qualche settimana con loro e con i bambini da loro ospitati. Ci raccontano che la Casa nasce per volontà delle suore per accogliere bambini orfani o abbandonati di genitori malati o morti di AIDS (alcuni dei bambini sono anche sieropositivi), che vengono educati ed istruiti secondo i valori cristiani.

Sono le suore (che poi diventano nel tempo le nostre referenti in Tanzania) che giornalmente si prendono cura di loro soddisfacendo in modo materno ed individuale ogni loro necessità ordinaria e straordinaria. I bambini crescono in numero e sono tanti quelli malati ma, per come vengono assistiti, sembra che siano sani come i pesci. È questo che più ci colpisce: le cure sanitarie rappresentano solo una fase dell’intervento sui bimbi. Sono seguiti, si alimentano correttamente, vanno a scuola e vengono educati da vere mamme.

Ad oggi, nel 2018, sono presenti in Casa 46 tra bambini e ragazzi, di cui 39 sotto i 14 anni di età (di cui 18 femminucce e 21 maschietti) e 7 ragazze over 14 anni che frequentano le superiori di Myuji e Dodoma.

Dei 39 bambini:

  • 10 non frequentano alcuna scuola in quanto non hanno ancora l’età per la scuola elementare, ma vengono seguiti direttamente nella Casa;
  • 20 frequentano la scuola governativa Msalato Bwawani;
  • 9 frequentano la St. Gaspar Primary School, gestita dai padri canadesi del Preziosissimo Sangue.

A questi si aggiungono altre 7 ragazze e 5 ragazzi che sono seguiti a distanza in quanto frequentano tutti le scuole superiori nelle città di Mwanga, Moshi, Morogoro e Issuna, ad eccezione di uno che è iscritto al secondo anno di università. Per loro la Casa paga la retta e ogni cosa di cui hanno bisogno.

Seguiamo ormai da tempo la Casa della Speranza con donazioni volontarie e da cinque anni con il 5 per mille, il cui contributo, in accordo con le suore referenti, è ‘vincolato’ alla istruzione e alla formazione dei bambini.

Per il progetto sono stati versati

5 x 1000 anno 2012 redd. 2011

6.165,92 €

5 x 1000 anno 2013 redd. 2012

5.496,29 €

5 x 1000 anno 2014 redd. 2013

6.094,11 €

5 x 1000 anno 2015 redd. 2014

4.690,75 €

5 x 1000 anno 2016 redd. 2015 4.361,75 €
Totale versato (al 31/12/2018) 26.808,82 €

Con l’ultimo 5 per mille accreditato nel 2018 (2016 redditi 2015) di 4.361,75 euro, la Karibu Onlus ha coperto i costi delle rette scolastiche per un ammontare totale di circa 11,5 milioni di scellini tanzaniani (Rapporto di cambio: 1 Euro / 2.670,36 scellini tanzaniani), per:

  • 9 bambini della scuola elementare pari a circa 660.000 scellini tanzaniani ciascuno;
  • e 6 ragazze delle superiori per valori unitari che vanno dai 600.000 scellini, per le scuole governative, fino a 1.800.000, per quelle private.

Negli ultimi anni è il progetto su cui abbiamo deciso di destinare l’intero 5 per mille riconosciuto dall’Agenzia delle Entrate.